VII SETTIMANA DELLA CULTURA 16/22 MAGGIO 2005
Organi della Provincia della Spezia


[back]

Bolano (Comune di Bolano)
Oratorio dei SS. Antonio e Rocco
Tommaso II Roccatagliata [?], 1838 ante

Collocato sopra l'ingresso principale in cantoria in muratura entro cassa lignea, non originale e risalente al rimontaggio del 1815, addossata alla parete di fondo.
Prospetto tripartito contenente 21 canne in stagno disposte in tre campate secondo lo schema 7+7+7: bocche ad andamento contrario alle cuspidi e labbri superiori a mitria con puntino a sbalzo, a scudo quelli corrispondenti alle canne centrali di ogni campata. Canna centrale: Mi2 del Principale 8'.
Tastiera di 47 tasti in bosso ed ebano, con estensione Do1 - Re5 e prima ottava in sesta.
Pedaliera a leggio di 9 pedali ed estensione Do1 - Do2 con prima ottava in sesta, costantemente collegata alla tastiera. Un ulteriore pedale azionava in origine un accessorio (probabilmente il Tamburo).
Registri azionati da tiranti in ferro con pomoli in ottone, posti in una colonna verticale a destra della tastiera; cartellini originali con iscrizioni manoscritte ad inchiostro:

Principale
Ottava
Decima quinta
Decima nona
Vigesima II
Vigesima VI
Vigesima IX
Voce umana [soprani]
Flauto [in ottava]
Cornetto [soprani, tre file]
Tirapieno
- [Bassi di Principale]

Tre mantici a cuneo posti entro il basamento della cassa ed azionati da rispettive carrucole e corde.
Trasmissione meccanica.
Somiere maestro a tiro in noce, pi altro per le canne in legno della prima ottava del Principale 8'.
Crivello in cuoio con bocche delle canne poste superiormente.
Canne in stagno, piombo e legno.

Iscrizione su cartellino a stampa e penna posto sul telaio del crivello:


Pietro Asinelli / maestro costruttore d'organi da chiesa / e pianoforti / membro dell'Accademia Universale di Scienze e / Belle Arti / Via Prione 54 - La Spezia - Via Prione 54 / stato riparato al Primo Settembre 1894.


Un'ulteriore iscrizione indica la data di un successivo intervento effettuato nel 1907.

L'organo, costruito originariamente per la Chiesa Parrocchiale di Carro, stato trasferito nell'attuale sede nel 1815; nell'Archivio Parrocchiale si conserva il seguente documento:

1815 / 15 ottobre
io sottoscritto ricevo da prete Remigio Battilani Felippi numero quatordeci per conto de lorgano della chiesa di San Lorenzo di Carro in combensato dal Sig. re Notaro Domenicho Paganini a ritiratti ed in fede
Antonio Maria Paganini.

Annotazioni sulla scuola organaria

 
[back]